La Vita

 

La vita della Fondazione ha i suoi ritmi ed i suoi adempimenti che ne scandiscono l’operatività annuale. Momenti di questa vita sono la selezione dei potenziali borsisti, la consegna dei Premi Studio, le riunioni mensili e la costante assistenza ai ragazzi. 

 

LA SELEZIONE 

Come si diventa borsisti? Tutto parte, a fine maggio, da una richiesta rivolta dalla Fondazione ai Presidi delle scuole medie superiori di segnalazione dei migliori studenti del primo anno. I candidati che risultano in regola con le norme dello statuto vengono convocati in una giornata di sabato, ai primi di settembre, per una serie di prove organizzate e valutate da un’apposita commissione presieduta, nell’occasione, da una psicologa esterna alla Fondazione (si tratta in concreto dell’elaborazione di un breve testo scritto, di un “test” sulle capacità logico-matematiche, di un test di personalità e di un colloquio individuale). I ragazzi che conseguono i migliori risultati, in un numero definito dal Consiglio d’Amministrazione a seconda delle disponibilità patrimoniali esistenti, vengono premiati ed assistiti durante tutto il loro percorso scolastico sempre che rispettino quanto previsto dal regolamento. La votazione finale deve raggiungere almeno la media dei sette decimi e nessun voto inferiore al sette. I comportamenti prescritti riguardano una regolare frequenza della sede della Fondazione, lo svolgimento, nel corso dell’anno. di un tema di italiano ma soprattutto la sincerità, la lealtà e la disponibilità ad aiutare gli altri. La norma relativa agli universitari prevede invece il superamento di tutti gli esami previsti dal piano di studi per l’anno in corso con una votazione media di almeno 27/30. Di particolare rilievo e di grande soddisfazione è la costanza dei buoni risultati conseguiti dai borsisti, sempre brillanti e talora eccezionali.

 

I PREMI STUDIO

La consegna dei Premi Studio, che avviene ogni anno nel pomeriggio di un sabato di ottobre, è l’evento principale della vita della Fondazione ed è diventata una cerimonia tradizionale nel Tigullio, una festa affollata di borsisti, ex-borsisti, genitori, insegnanti, rotariani ed altri amici. Attraverso questa pubblica manifestazione, che si svolge, ad anni alterni, a Rapallo od a Chiavari, la Fondazione ed il Rotary Club Rapallo Tigullio si inseriscono come una positiva e significativa realtà nella vita del territorio.

 

LE RIUNIONI MENSILI

Durante l’anno, da ottobre a luglio, di norma al pomeriggio di ogni terzo sabato del mese, si svolgono presso la sede della Fondazione delle riunioni alle quali partecipano - insieme alla dirigenza - borsisti, alcuni ex-borsisti, rotariani e mogli di rotariani in un clima di amicizia e di partecipazione. Talvolta, in luogo delle riunioni, sentite le preferenze e le scelte dei borsisti, vi sono delle escursioni, visite a mostre od a monumenti o ancora la presenza a qualche spettacolo teatrale. Al di là delle riunioni “istituzionali” destinate, ad esempio, a seguire l’andamento scolastico dei ragazzi o ad esaminare lo svolgimento scritto di un tema di attualità assegnato dal Consiglio, altre vengono dedicate a tavole rotonde o conferenze al fine di interessare i borsisti stimolando la loro partecipazione e la loro maturazione.

 

L’ASSISTENZA

Per comunicazioni e/o per concordare appuntamenti scrivere al seguente indirizzo mail : fondazionezavattaro@gmail.com

Copyright©2013 Fondazione Zavattaro Italy